martedì 25 ottobre 2011

Il Nostro Tempo, le nostre idee



«Io mi aspetto, sinceramente, che certe iniziative portino delle idee, delle idee nuove». (Massimo D’Alema, 21 ottobre 2011)

Chi è stato a Bologna lo sa, e chi ha voluto riportarlo lo ha raccontato a chi non c’era: che non si dica che da piazza Maggiore in Bologna, sabato e domenica, non sono uscite idee. Risposte, oltre che proposte, ai problemi degli italiani e all’emergenza che viviamo. Le nostre campagne per Il Nostro Tempo.

Che abbiamo messo nel cartone della pizza, (oltre che sul nostro canale video, che stiamo aggiornando), simbolicamente, ma che molto concretamente ora andremo a consegnare a domicilio: al Partito Democratico, certo, ma soprattutto ai militanti, agli attivisti, a quella società civilissima che può dare, se coinvolta, un contributo decisivo, e attraverso tutti loro a tutti quei cittadini che vorranno ascoltarci. Nella speranza che siano tanti, così come tanti erano in piazza durante il nostro weekend.

Cinque risposte, quindi, in pdf da stampare e far circolare:
Continua a leggere su Prossima Italia

lunedì 24 ottobre 2011

Il Nostro Tempo, il giorno dopo, è migliore!

«Se qualcuno vuole affermare che i ruoli di segretario e di candidato premier vanno distinti, allora le due questioni vanno affrontate entrambe, insieme
Che si voti l'anno prossimo o nel 2013, i nostri elettori dovranno poter scegliere un candidato premier e un segretario nazionale che lo sostenga con determinazione. 
Con lo spirito però del nostro tempo. 
E quando sarà il momento, in ogni caso, nella lealtà, nella collaborazione, nel progetto politico, noi ci saremo e ci saremo fino in fondo».


venerdì 21 ottobre 2011

Cose da fare durante "Il Nostro Tempo"


Nello spazio che stiamo allestendo in piazza Maggiore, a Bologna, per il nostro appuntamento di sabato e domenica organizzato con Pippo Civati e Debora Serracchiani, potrete sedervi e ascoltare le nostre coppie che si confrontano. E fin qui.
Ma non vi lasceremo stare con le mani in mano.
Registrandovi all’ingresso e lasciando il vostro numero di cellulare, riceverete una serie di quesiti ai quali potrete rispondere direttamente dal telefonino, e i cui risultati saranno poi annunciati dal palco. E’ un sistema di instant pollinnovativo e completamente inedito, che sperimentiamo a Bologna per la prima volta in assoluto.
Potrete firmare per la proposta di legge di iniziativa popolare sui diritti di cittadinanza, la partecipazione politica e amministrativa e per il diritto di elettorato senza discriminazioni di cittadinanza e di nazionalità. Potretepartecipare a un’indagine sulla partecipazione politica, facendovi intervistare dai nostri volontari. E potretefirmare la nostra petizione, che prenderà il via proprio da piazza Maggiore, per chiedere che il Partito Democratico scelga i prossimi parlamentari con primarie di collegio aperte e libere.
Potrete intervenire dalla platea, o lasciare un videomessaggio nell’apposito camera box. E, tra quelli che hanno inviato una Startup, i più creativi potranno presentarla direttamente dal palco.

giovedì 20 ottobre 2011

Se non possiamo ballare, non è Il Nostro Tempo

Tiriamo in ballo – è il caso di dirlo – la celebre citazione dell’attivista Emma Goldman, parafrasandola, per dirvi che sabato sera, dopo l’ultimo intervento in programma, non vi lasceremo andare via così, semplicemente salutandovi e dandovi appuntamento al mattino del giorno dopo.
Dopotutto, avevamo promesso che il nostro sarebbe stato il festival della politica, e così sarà in più di un senso. Perché per noi la buona politica si fa in tanti modi: attraverso la passione dei molti che stanno lavorando, come volontari, all’organizzazione del nostro evento, Il Nostro Tempo; vivendo la piazza, specie quando, come in questo caso, abbiamo a disposizione la meraviglia di piazza Maggiore, nel cuore di Bologna; infine, cercando di star bene insieme – perché no – divertendosi. E ballando.

La notizia, quindi, è che sabato prossimo, 22 ottobre, finiti i discorsi, inizia la musica. Con un grande amico di Prossima Italia, un grande musicista, il fondatore e anima dei Subsonica, Max Casacci.
A lui e al suo dj set il compito di trasmetterci buone vibe, e di farci stare un po’ insieme, che poi in fondo è il motivo più grande per il quale stiamo facendo tutto questo.

Un impegno preciso (questa volta sul serio)


Che si vada a votare nel 2012 o nel 2013, una cosa è certa: la campagna elettorale verso le politiche è già iniziata.
Se è vero, come è vero, è necessario attrezzarsi nel migliore dei modi, e il primo problema da risolvere è quello di uscire di corsa, senza guardarsi indietro, dall’Italia dei cachi e degli scilipoti. Perché dopo vent’anni passati così, ci meritiamo un lieto fine. Anzi, un nuovo inizio.
E per farlo, c’è un modo: proporre ai candidati di stipulare un contratto con gli elettori.
Di quello famoso, scritto da uno dei contraenti senza il parere di tutti gli altri, è rimasta solo la scrivania di ciliegio. E la colonna sonora: via col vento.
Il contratto (collettivo nazionale, da declinare a livello locale) che vi proponiamo è, al contrario, scritto dai cittadini e proposto ai candidati.
E contiene alcuni precisi impegni, da mantenere per un’intera legislatura (che, lo ricordiamo, dura cinque anni, non come le ultime del centrosinistra).
Iniziamo noi, con alcune proposte:
CONTRATTO CON GLI ELETTORI
Il candidato al Parlamento si impegna a legiferare per:
diminuire del 50% il costo complessivo di ciascun eletto, superando definitivamente la stagione dei vitalizi;
ridurre progressivamente il rimborso elettorale ai partiti;
- una legge sulla corruzione che riporti la prescrizione a livelli accettabili e escluda i condannati da qualsiasi carica pubblica;

martedì 18 ottobre 2011

Da Brescia a Bologna con "Il Nostro Tempo"

PROSSIMA FERMATA BRESCIA
"Il nostro tempo" - Incontro 22 e 23 ottobre

Un incontro fra piazza e politica, partiti e società civile, per presentare un centrosinistra come non si è mai visto.
Questo sarà l'incontro di sabato 22 e domenica 23 ottobre organizzato a Bologna da Prossima Italia, che vede tra i promotori Pippo Civati e Debora Serracchiani.
Già il titolo è indicativo, "Il nostro tempo", ma è originale anche la formula: non il solito congresso, ma un confronto a coppie, per similitudini e differenze.
Il precario e l’economista, il blogger e il giornalista, il sindaco della grande città con quello del piccolo comune, e così via.
L'obiettivo è quello di costruire cinque grandi proposte, cinque campagne, cinque idee per cambiare l’Italia.

lunedì 17 ottobre 2011

22 e 23 ottobre a Bologna: "il nostro tempo"
















Alcune notizie organizzative:
  • Non ci sarà il pullman che avevamo tentato di organizzare da Brescia in quanto i partecipanti si sono equamente divisi tra chi viene solo il sabato, chi solo la domenica e chi tutte e due le giornate.
  • Ci stiamo organizzando per il viaggio in auto: chi volesse mettere a disposizione la sua auto o chi volesse un passaggio ci contatti scrivendo a prossimabrescia@gmail.com o chiami il 349 7704837.
Sabato 22 e domenica 23 ottobre a Bologna: si ritorna a progettare il futuro: il nostro e quello dei nostri figli. Vi aspettiamo numerosi a Bologna per dare un segnale chiaro e forte: questo è il nostro tempo: ci impegnamo, ora, adesso.

venerdì 14 ottobre 2011

Un impegno preciso: il contratto con gli elettori

Che si vada a votare nel 2012 o nel 2013, una cosa è certa: è necessario attrezzarsi nel migliore dei modi e il primo problema da risolvere è quello di uscire di corsa, senza guardarsi indietro, dall’Italia dei cachi e degli scilipoti e per farlo, c’è un modo: proporre ai candidati di stipulare un contratto con gli elettori.
Un contratto (collettivo nazionale, da declinare a livello locale) scritto dai cittadini e proposto ai candidati che contiene alcuni precisi impegni, da mantenere per un’intera legislatura.

Continua a leggere su Prossima Italia

Il Nostro Tempo, istruzioni per l’uso

Titolo: Il Nostro Tempo.

Quando: sabato 22, dalle 9,30 fino a sera, e domenica 23 ottobre, di nuovo dalle 9,30 fino al primo pomeriggio.

Dove: in Piazza Maggiore, a Bologna.

Chi organizza: Pippo Civati e Debora Serracchiani. E Prossima Italia, ovviamente.

Cos’è Il Nostro Tempo: è l’incontro fra piazza e politica, partiti e società civilissima, per presentare un centrosinistra come non si è mai visto.

Come funziona: gli ospiti si confrontano, a coppie, per similitudini e differenze. Il precario e l’economista, il blogger e il giornalista, il sindaco della grande città con quello del piccolo comune, e così via.

Le proposte: cinque grandi categorie, cinque campagne, cinque idee per cambiare l’Italia. Per ritrovare la democrazia perduta; per contrastare la corruzione e tutti i conflitti d’interesse; per tutelare il paesaggio e la bellezza italiana; per dare un futuro (anche pensionistico) ai giovani; e per togliere alle rendite, per dare al lavoro, con una riforma fiscale comprensibile e strumenti più seri per il contrasto dell’evasione.

Il Nostro Tempo, le vostre startup

La manifestazione "Il Nostro Tempo" a Bologna il 22 e 23 ottobre, è aperta al contributo di tutti. Si possono inviare idee e proposte, usando uno strumento appositamente aggiunto al sito di Prossima Italia.

E' stato chiamato Startup, perché a Bologna ci sia l’occasione per raccogliere credito, e investirlo nella realizzazione di soluzioni che vengano portate non solo nella piazza, ma anche dentro il Pd e nel Paese.

Startup non è un semplice speaker’s corner, e non consiste solo nel chiedere di poter prendere la parola, è qualcosa di più: parte dalla constatazione che l’Italia non è un buon posto per le nuove idee, perché spesso non vengono ascoltate e nessuno se ne fa mai carico.
Da lì si prenderà l’impegno di appoggiarle e aiutarne la diffusione, per portarle alle orecchie di chi le deve sentire, non si vogliono lasciare le buone idee chiuse in un cassetto.
Siete amministratori in un Comune che ha trovato una soluzione brillante per la raccolta differenziata?
Siete titolari di una partita Iva e da tempo immaginate un modo per semplificare la burocrazia?
Siete studenti di economia e pensate di poter fare meglio dell’attuale Governo? Beh, diciamo che quest’ultima è troppo facile.
Un'occasione per contattare Prossima italia: cliccare sulla lampadina che si trova a destra nell'home page, compilare il form, e spiegare sinteticamente qual è l'idea (purché concreta) e come funziona.
Agli autori delle proposte più interessanti sarà data la possibilità di presentarle sul palco del "Il Nostro Tempo" e Prossima Italia si impegnerà a sostenerle con voi.

martedì 11 ottobre 2011

Il Nostro Tempo, fuori i (primi) nomi


Spudoratamente e rigorosamente copiato dal post dell'evento! Non me ne vorranno gli amici di Prossima Italia


Unire piazza e politica, far incontrare la società civilissima con i partiti, presentare infine un centrosinistra come ancora non si è visto: così abbiamo immaginato Il Nostro Tempo, l’evento che occuperà – sbordando un po’ – il Crescentone di piazza Maggiore a Bologna, sabato 22 e domenica 23 ottobre.

venerdì 7 ottobre 2011

Il nostro tempo: come e dove...


Pernottamento
E' stato attivato un indirizzo mail apposito, prenotazioni.ilnostrotempo@gmail.com, a cui è possibile scrivere sin da oggi. Ricordatevi di inserire nella mail i vostri dati, il numero dei partecipanti, il numero e il tipo di camere, e le eventuali esigenze particolari; sarete messi in contatto con strutture a prezzo convenzionato. Chi in particolare desidera soggiornare all’Hotel Camping lo segnali nell’oggetto della mail (“hotelcamping”). Ovviamente, molto importante, specificate la partecipazione a "Il Nostro Tempo". Sono accettati tutti i tipi di pagamento.

Per chi arriva in treno
Dalla Stazione di Bologna a piazza Maggiore ci vogliono circa 15 minuti a piedi, oppure si possono utilizzare i bus cittadini numero 11, 25 e 27 e il Circolare A. Alla Stazione è inoltre presente la fermata dei taxi.

Per chi arriva in auto
In piazza dell’Otto Agosto e in via Azzo Gardino sono presenti due ampi parcheggi, da lì piazza Maggiore è raggiungibile in pochi minuti a piedi.

Per chi arriva in autobus
Normalmente le agenzie che organizzano viaggi in autobus danno già indicazioni agli autisti sulle piazzole in cui è possibile sostare col mezzo. In ogni caso, è possibile utilizzare l’apposita Autostazione, che si trova di fronte alla stazione ferroviaria. C’è anche un sito per le prenotazioni.

Pranzo & cena
Si stanno valutando diverse soluzioni che verranno dettagliate più avanti, comunque non mancano, intorno alla piazza, locali, bar e trattorie.

Volontari
Molti di voi si stanno offrendo di dare una mano. Chiunque desideri offrirsi come volontario scriva al solito indirizzo mail, prossimaitalia@gmail.com, verrà ricontattato nei prossimi giorni per i dettagli.

Donazioni
Si ricorda infine che chi vuole contribuire economicamente all’evento può farlo con gli strumenti presenti nella pagina apposita.

Il nostro tempo - Bologna 22/23 ottobre


Eccola la locandina per l'evento del 22/23 ottobre a Bologna.
Semplice, incisiva, efficace!

lunedì 3 ottobre 2011

Inizia l'avventura


La piazza più grande si anima, l'avventura è iniziata, il tempo è quello giusto, qualcuno se ne accorge.
Un pulmann scenderà da Brescia affrettatevi per assicurarvi il posto, le iscrizioni sono aperte a questo post.